Memorial ''Dodi'' (Carignano)

14/06/2019

venerdì 14.06
Juventus club-Langhiranese 1-2 (finale)
Sfuma in finale il sogno di realizzare un clamoroso tris nel Memorial Dodi: infatti dopo le vittorie nei 2 anni precedenti i 2007 sono stati sconfitti meritatamente dai ragazzi della Langhiranese, che con rabbia e cattiveria agonistica hanno portato a casa vittoria e trofeo.  Alla Juve non é bastato il cuore negli ultimi 10' e il gol di Alfieri con un fendente dal limite dell'area per raddrizzare una partita condizionata da 2 gol presi su 2 ripartenze letali e finalizzate con freddezza da Brugnoli, capocannoniere del torneo. I ragazzi di Desole sono sembrati molli,  scarichi e vuoti mentalmente,  quasi come se avessero staccato la spina definitivamente dopo la vittoria al Cimurri. Onore ai grigiorossi, omaggiati dal passillo da parte dei nostri ragazzi, e che questa sconfitta, una delle poche di questa annata entusiasmante, possa servire da lezione nella loro crescita sportiva e umana,  perché come dice il detto, si può imparare una riga dalla vittoria e un libro dalla sconfitta. Complimenti infine a Zucconi a cui va il premio come miglior difensore del torneo: insieme al suo pari ruolo Salvarani sono stati scelti nella Top11 della manifestazione che martedì affronterà i coetanei del Parma 1913 in una sfida davvero interessante. 

mercoledì 12.06
Juventus club-Lemignano 5-0 (semifinale)
Con una prestazione sufficiente ma ampiamente preventivabile la Juve conquista la finale del Memorial Dodi: questa sera i bianconeri sono stati efficaci e cinici, sfruttando al  meglio le occasioni create in una partita che non li ha visti giocare sui loro livelli. Già dalle prime battute si capisce che i ragazzi sono scarichi mentalmente e questo lasciava presagire ad una partita negativa,  ma il gol di Baratta, che approfitta di una leggerezza difensiva, spiana la strada verso il successo. La Russa poco dopo conferma il suo magic moment portando a 2 le reti grazie ad un tiro da fuori. Sul doppio vantaggio le squadre vanno al riposo. Mister Desole nella ripresa effettua una girandola di cambi che sortiscono l'effetto di spronare la squadra la quale comincia ad alzare i ritmi e condurre il gioco con personalità. Il 3-0 è opera di Cavalca con un tiro da fuori, il poker lo segna Raschi di testa su cross di Anelli e la quinta rete la sigla Panigada al termine di un'azione personale. Sul 5-0 arriva il fischio finale al termine di una partita giocata sottoritmo anche per colpa del caldo, ma dove la Juve ha meritato. In questi pochi giorni servirà ricaricare le pile per avere la meglio in finale di un'avversario ostico com'è  la Langhiranese, la quale con un netto 3-0 ha avuto la meglio sul Progetto Intesa.
 
giovedì 06.06
Juventus club-Virtus 5-0
Con una bella prestazione i ragazzi Desole conquistano l’accesso alle semifinali. Nonostante un ampio turnover voluto dal mister, i bianconeri hanno ritrovato quel gioco fluido che gli ha permesso di giocare una partita con personalità e tranquillità contro una tenace Virtus: tra l’altro le risposte sono venute proprio da quei giocatori che ultimamente sono stati poco utilizzati, per cui la serata è da considerarsi praticamente perfetta. L’avvio della Juve è folgorante: infatti Alfieri dopo 2’ si fa largo tra le maglie avversarie ed appena dentro l’area viene atterrato per un rigore solare che Baratta con freddezza realizza. Nonostante il vantaggio i bianconeri continuano a produrre gioco ed azioni, sfiorando il gol del raddoppio più volte con Cavalca, lo stesso Alfieri ed Anelli e trovandolo su un traversone di Strajescu la cui traiettoria inganna il portiere gialloverde. Nella ripresa ancora girandola di cambi ma il copione rimane lo stesso, con tante occasioni da gol create. Ci pensano Raschi con un bel tiro da fuori, Modicamore con un fendente all’incrocio e Panigada con una “foto” all’estremo difensore avversario a portate a 5 le reti. La semifinale sarà contro il Lemignano tra una settimana, quindi ci sarà tutto il tempo per ricaricare le pile sia fisicamente che psicologicamente per affrontare questo impegno al meglio.

sabato 01.06
Juventus club-Arsenal 2-0
L'ultima partita del girone in programma  oggi contro l'Arsenal doveva determinare le gerarchie e quindi si presentava con numerose insidie. Di fatto è stata una partita tirata,  vuoi per il valore degli avversari,  vuoi per la stanchezza psicologica visti gli impegni ravvicinati e vuoi anche per le cattive condizioni del campo,  che non ha permesso ai nostri ragazzi di esprimere il gioco con la consueta intensità. E dire che l'inizio é stato positivo perché la Juve per almeno metà primo tempo ha tenuto in mano il gioco andando in gol 2 volte con La Russa che bagna questo bellissimo periodo con una doppietta: il primo gol in po' fortunoso,  il secondo invece insaccando dopo aver raccolto un lancio smarcante di Baratta. Dopo aver più volte mancato più volte il colpo del ko, i giallorossi prendevano campo ed impensierivano la retroguardia bianconera con un forcing avaro di palle gol. Nella ripresa il gioco si abbassava di livello tanto che nessuna delle 2 squadre impensieriva realmente i portieri avversari. Finiva così 2-0 e obbiettivo raggiunto; nei quarti di finale se la dovranno vedere contro la Virtus, arrivata seconda nel girone H.

giovedì 30.05
Juventus club-Carignano 1-0
A distanza di più di 1 mese si scende in campo per la seconda partita del Dodi: avversari i padroni di casa del Carignano all’ultima spiaggia in quanto una sconfitta per loro significherebbe eliminazione certa. Si gioca dopo tanti giorni di pioggia ed il campo ne risente visibilmente. Il primo tempo, pur avendo una netta supremazia nel possesso palla, vede la squadra juventina spenta, lenta, quasi svogliata, che quasi mai si rende pericolosa. Nel secondo la musica rimane pressoché la stessa, eccezion fatta per il gol di La Russa, bravo a leggere la traiettoria di un traversone dalla sinistra ed ad insaccare per il definitivo 1-0. Il Carignano da parte usa ha impensierito la retroguardia bianconera in un paio di circostanze soprattutto da calcio da fermo, ma di fatto senza rendersi mai pericolosa. Il prossimo impegno è tra 2 giorni contro l’Arsenal che servirà a determinare il primato del girone; ai nostri ragazzi si chiede ancora uno sforzo in questo tour de force davvero logorante.

lunedì 29.04
Juventus club-Bassa Parmense 6-1
3^ partecipazione dei 2007 al Memorial Dodi e 3° step di crescita verso il calcio dei grandi; infatti se il primo anno si è iniziati col gioco a 7, l’anno scorso si è passati col calcio a 9 e quest’anno c'è il definitivo passaggio a 11, come vuole la programmazione CSI. Avversario la Bassa Parmense, squadra grintosa e compatta. Prima della partita c’era una normale apprensione viste le pochissime esperienze avute (solamente 1) ma allo stesso tempo fiducia dovuta alle belle prestazioni dell’ultimo periodo. E questa fiducia viene ripagata sin da subito dai bianconeri che hanno preso in mano le redini del gioco ed hanno iniziato a gestire la partita, trovandosi a proprio agio con le direttive tattiche di mister Desole. Dopo aver creato alcune buone occasioni ci pensano Raschi con un bel diagonale e Zucconi con un tiro da fuori a portare la Juve avanti 2-0; ma gli avversari sul finire del tempo accorciano le distanze grazie ad gol su punizione diretta. Dopo un attimo di smarrimento la Juve riesce a riprendere in mano le operazioni di gioco portandosi al riposo sul 2-1. La ripresa inizia con un buon ritmo e la squadra, nonostante numerosi cambi, riesce a rimanere corta e a far viaggiare bene la palla; arrivano in sequenza i gol di Anelli con un tocco da 0 metri dopo una bella azione di squadra, di Colacino con 2 tiri da fuori e di Desole con una bella azione personale. Risultato finale 6-1. Il prossimo match sarà giovedì 9 contro l’Arsenal, squadra storicamente ostica per i colori bianconeri; l’importante sarà avere lo stesso atteggiamento e la stessa attenzione avuta questa sera per riuscire a ripetersi a questi livelli. 

A.S.D. Juventus club Parma - Strada Chiesa di Fognano 6 43126 Parma
tel 0521 647404 - email: info@juventusclubparma.net
Partita IVA 01882010349

 

Sito generato con sistema PowerSport